In Sicilia partendo da Cagliari: cosa vedere nei dintorni di Palermo

215
Palermo

Ormai da vari anni alcune compagnie navali che operano in Italia offrono anche la tratta Cagliari Palermo. Il traghetto è un modo comodo e poco costoso di viaggiare, che per altro offre anche il vantaggio di poter partire con la propria autovettura. Quando si viaggia verso la Sicilia si tratta di un bonus non indifferente, visto che l’isola non sempre propone servizi di mezzi pubblici che permettano di viaggiare ovunque si desideri.

Prenotare il traghetto

Chi desidera partire dalla Sardegna per Palermo può prenotare il biglietto online, sui siti che offrono la possibilità di scegliere tra i diversi orari di partenza, ma anche tra le compagnie che propongono questo tipo di tragitto. Se anche tu vuoi trascorrere una vacanza in Sicilia acquista online il biglietto nave Cagliari Palermo; si tratta di un viaggio di oltre 13 ore di durata, che salpa però nelle ore serali. In questo modo si raggiunge il porto di Palermo nelle ore del mattino, per poter già visitare la città o per proseguire verso altre zone dell’isola. Un viaggio tranquillo e comodo, durante il quella le compagnie navali mettono a disposizione anche alcuni ristoranti, perfettamente attrezzati. Per evitare la diffusione del contagio da coronavirus le operazioni di imbarco e di sbarco sono fatte scaglionando i viaggiatori, evitando così gli assembramenti.

Cosa vedere a Palermo

Come tutti ben sanno Palermo è il capoluogo della Sardegna, una delle città più grandi dell’isola. La città affonda le sue radici nell’antichità, fu infatti abitata fin dal paleolitico. Fu fondata tra il VII e il VI secolo prima di Cristo, con buona probabilità come colonia fenicia. In seguiti i greci, gli antichi romani e gli arabi conquistarono in epoche successive la città. Anche i normanni arrivarono fino a qui, lasciando ovviamente alcune vestigia del loro passaggio. Chiaramente un crogiuolo di razze e di storia offre svariate attività e luoghi da visitare per il turista che arriva a Palermo. Le cose da vedere sono moltissime, servono almeno alcuni giorni non solo per visitarle tutte a anche per riuscire ad apprezzare il clima culturale presente in città.

Da Palermo verso il resto della Sicilia

Chi sbarca a Palermo non necessariamente si ferma in città per l’intera vacanza. In effetti la Sicilia offre una serie di interessanti mete per un viaggio. Seguendo la costa verso est si procede raggiungendo prima Bagheria, poi Termini e Cefalù, per arrivare sino a Milazzo e Messina. Viaggiando verso ovest invece si trova San Vito lo Capo, nota località di mare, poi Trapani con le sue saline e Marsala. Agrigento, Sciacca, Alcamo, sono decine le località adatte a chi desidera conoscere meglio la storia della Sicilia e intende visitarne tutte le bellezze architettoniche. Chi invece preferisce una vacanza al mare comunque troverà pane per i suoi denti, sia vicino a Palermo sia a una certa distanza. Da Trapani salpano le navi per le isole Egadi, meta ideale per chi ama il mare e la vita all’aria aperta; anche in questo caso è importante prenotare il viaggio con un certo anticipo.