I musei da visitare a Matera

436
musei Matera

Matera è sicuramente una città molto affascinante, che non può non rientrare tra le mete turistiche più ambite. Sono molti oggi infatti i turisti, sia nazionali che internazionali, che vogliono visitare questa città. Oltre ad essere molto ricca di fascino e di cultura, nei dettagli Matera presenta anche molti musei interessanti, tutti da scoprire e da vedere. Non si tratta di musei che rientrano soltanto in una tipologia, visto che anche in questo senso questa città di cui stiamo parlando offre un ampio e ricco panorama.

Le tipologie di musei da vedere a Matera

Molto facilmente puoi parcheggiare a Matera e dedicarti poi a visitare a piedi la città, percorrendo anche un itinerario che abbia come tappe fondamentali i vari tipi di musei che puoi trovare. Infatti in questa città puoi vedere i musei storici, i musei archeologici, musei territoriali e poi ci sono anche dei musei specializzati in determinate categorie.

A Matera davvero non manca nulla da questo punto di vista, ecco perché molti la inseriscono sicuramente in un viaggio in Italia che vuole essere anche a carattere storico e culturale. Fra i musei territoriali più caratteristici spicca sicuramente il Laboratorio della civiltà contadina, che possiamo trovare in via San Giovanni Vecchio al civico 60.

Si tratta di un museo davvero da non perdere, perché all’interno possiamo ammirare oggetti che si rifanno agli antichi mestieri. Non si tratta soltanto di oggetti legati al lavoro dei campi, ma anche molti utensili che venivano utilizzati nelle attività artigianali.

Molto caratteristica è la ricostruzione degli ambienti dei vari rioni della città di un tempo, che fanno comprendere più in fondo come erano distribuite le varie attività lavorative. Quindi all’interno di questo museo della civiltà contadina troviamo gli utensili del setacciaio, del cestaio, del fabbro, del sarto, dell’arrotino, del calzolaio.

Scopriamo così un ricco panorama di lavori che venivano praticati un tempo, come per esempio anche il mastro d’ascia, il vasaio e lo scalpellino. All’interno di questo museo di Matera di cui stiamo parlando c’è anche un laboratorio, in cui si ha la possibilità di imparare come si svolgevano gli antichi mestieri di un tempo.

Il Museo della scultura contemporanea

Tra i più famosi di Matera, ma anche a livello italiano, è il Museo della scultura contemporanea, chiamato MUSMA. Questo luogo ha un vero e proprio primato, perché è l’unico museo nazionale completamente dedicato alla scultura.

Infatti all’interno possiamo trovare moltissime collezioni che riguardano proprio la scultura e l’arte tridimensionale. Il MUSMA è molto particolare, anche perché si contraddistingue per una location davvero speciale. Si trova infatti proprio nel Rione dei Sassi.

Nel Museo della scultura contemporanea sono conservate circa 400 opere, tra le quali possiamo ricordare, oltre alle sculture, anche le medaglie, le incisioni, i gioielli in generale, le ceramiche, cataloghi e libri d’arte. Questi ultimi costituiscono un patrimonio di circa 2.500 volumi, che si trovano all’interno di una biblioteca appositamente predisposta.

Fra gli altri musei importanti che è possibile visitare a Matera c’è il Museo nazionale d’arte medievale e moderna della Basilicata che è situato presso Palazzo Lanfranchi. Questo luogo è molto conosciuto anche per il suo grande spazio riservato all’arte sacra.

Possiamo infine ricordare il Museo archeologico nazionale, che comprende resti e testimonianze che vanno dal Paleolitico fino all’età medievale. È stato fondato nel 1911 da Domenico Ridola ed è il museo più antico della Basilicata.