Visitare l’Egitto e le piramidi per una vacanza affascinante

57
Egitto piramidi

L’Egitto costituisce una meta turistica appassionante. Infatti non si può negare che siamo di fronte ad un Paese molto ricco dal punto di vista storico e che, per le sue vicende e per i suoi monumenti, si pone come davvero affascinante. D’altronde l’Egitto offre davvero molte possibilità in termini turistici, perché si può viaggiare alla scoperta delle piramidi oppure per esempio si può scegliere di fare una vacanza in qualche località balneare. Inoltre si possono fare delle emozionanti crociere sul Nilo, per vivere un’esperienza diversa dal solito. Ma cosa c’è da vedere in Egitto in particolare? Soffermiamoci su alcuni dettagli importanti.

Viaggiare alla scoperta delle piramidi

Quando si pensa all’Egitto, immediatamente si pensa alle piramidi. Fra tutte la grande piramide di Cheope è molto famosa nel mondo, tanto che è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco già a partire dal 1979.

Si tratta di una costruzione davvero imponente, che è costituita da più di due milioni di blocchi di roccia di grande stazza. Le piramidi sono diventate nel tempo un vero e proprio simbolo del passato dell’Egitto e costituiscono oggi dei meravigliosi siti archeologici tutti da scoprire.

Fra le altre piramidi possiamo ricordare per esempio le piramidi di Chefren e poi sicuramente tra i monumenti ricchi di fascino che non possiamo dimenticare per l’Egitto c’è anche la Sfinge, il monumento che si pone come più rappresentativo del potere dei faraoni.

Da non dimenticare la piramide di Djoser, che si trova vicino a Menfi, e la cosiddetta piramide Rossa, collocata a poca distanza da Giza.

Alla scoperta della località di Berenice

Per chi vuole viaggiare all’insegna della natura, una località tutta da scoprire e da apprezzare è sicuramente Berenice, che si trova sulla costa orientale dell’Egitto e si affaccia sul Mar Rosso.

Negli ultimi anni questa località è stata protagonista di un turismo in forte crescita, con migliaia di visitatori che apprezzano soprattutto la sua natura incontaminata e la bellezza del suo paesaggio.

Si possono vedere le spiagge di Berenice oppure da qui è facile muoversi per raggiungere la zona di Luxor.

Viaggio ad Alessandria d’Egitto

Non si può trascurare la storia egiziana senza considerare la famosa biblioteca di Alessandria d’Egitto. Questa biblioteca è passata alla storia per essere quella più ricca del mondo.

Ma ad Alessandria d’Egitto si possono visitare anche il Teatro dell’Opera e il sito archeologico di Abu-Qir. Inoltre è possibile vedere il palazzo di Cleopatra, il quale, secondo la leggenda, è stato fatto realizzare per volontà dell’imperatore Marco Antonio.

Molto interessante anche la zona del porto di Alessandria, con ristoranti, locali e antichi caffè.

Visitare la capitale, Il Cairo

Sicuramente una tappa “obbligata” per chi vuole visitare l’Egitto è rappresentata dalla capitale Il Cairo, una città situata sulla foce del fiume Nilo. Anche questa è una testimonianza diretta della fiorente storia della civiltà degli antichi Egizi.

Per esempio a Il Cairo è possibile visitare a questo proposito il Museo Egizio, che contiene più di 135.000 opere di grande valore. Queste opere in genere sono state ritrovate nei siti archeologici della zona.

A Il Cairo si può visitare anche la famosa moschea di Al-Azhar, che stupisce per la sua imponenza ed è realizzata in stile prettamente orientale. Presso il quartiere di Khan el-Khalili si svolge un mercato affascinante, nell’ambito del quale si possono acquistare originali oggetti di antiquariato.