Come muoversi a Londra

Tutte le possibilità per spostarsi nella città di Londra, da un posto all'altro, facilmente ricorrendo ai vari mezzi pubblici che la capitale inglese mette a disposizione.

50
Come muoversi a Londra

Come muoversi a Londra? È una città che ospita più di 8 milioni di abitanti, meravigliosa e caotica: per questo motivo, in previsione di un viaggio, è importante tra le altre cose organizzarsi e sapere come è possibile muoversi in questa grande metropoli, o si rischia di impazzire nel traffico. Di solito il modo migliore per spostarsi da un posto all’altro a Londra è la metropolitana, chiamata The Tube dai londinesi, composta da ben 12 linee. Ma approfondiamo meglio l’argomento in questo articolo, elencando anche tutte le altre possibili alternative per muoversi a Londra.

The Tube

Come funziona la metro a Londra? La metropolitana di Londra (The Tube), come anticipato, è il mezzo di trasporto più veloce, comodo e usato da chi vive nella capitale britannica. Le 12 linee di cui è composta permettono di arrivare in qualsiasi punto della città, specialmente nei luoghi di maggiore interesse per i turisti, e ognuna di esse è contraddistinta da un nome e da un colore.

La cosa migliore da fare prima di partire, dunque, è quella di procurarsi una mappa, anche stampandola da Internet, per scoprire come è fatta la rete metropolitana di Londra. Esistono mappe apposite anche per i disabili, dove sono illustrate le fermate più agevoli per loro.

Essendo una delle metropolitane con prezzi più cari, per risparmiare può essere utile procurarsi una Travelcard, da comprare in stazione o online. È valida tutti i giorni della settimana per quasi tutti i mezzi pubblici londinesi: metropolitana, autobus (anche notturni), sulla DLR e sui treni suburbani.

Ci sono però due tipi di Travelcard: una valida per le zone 1­2 e una per le zone 1­6 (questo perché la metro divide Londra in sei zone concentriche). Oltre alla Travelcard esiste il London Pass: nella versione valida anche per i trasporti, permette l’ingresso gratuito a un numero limitato di attrazioni e sconti per teatri, musei e ristoranti.

Autobus

Autobus di Londra
Gli autobus di Londra

Se si sceglie di muoversi in autobus (il modo migliore per conoscere Londra dopo la metro), è bene sapere che la rete è davvero fittissima e parecchio intricata, tanto da essere illustrata in ben 30 guide suddivise per zona. La guida dedicata a Central London è senz’altro la più interessante e permette di raggiungere i luoghi di maggiore interesse turistico.

Ecco altre linee utili: il N. 24 arriva a Leicester Square, Trafalgar Square, a Whitehall, all’Abbazia e alla Cattedrale di Westminster; il N. 19 parte dalla stazione metropolitana di Finsbury Park, attraversa Clerkenwell, Holborn e Bloomsbury, prosegue su New Oxford Street fino a Charing Cross Road e su Shaftsbury Avenue fino a Piccadilly; i N. 9 e 10, partendo da Hammersmith, passano per Kensington e Knightsbridge, l’Albert Memorial, la Royal Albert Hall e Harrods, per poi raggiungere Hyde Park Corner.

Docklands Light Railway

I Docklands Light Railway sono i treni leggeri senza conducente della società Docklands Light Railway. Anche per essi è valida la Travelcard, senza la quale le tariffe sono le stesse previste per la metropolitana.

Battelli

Un’interessante alternativa al traffico londinese è rappresentata dai battelli, che servono a spostarsi sul Tamigi, e sono perfetti sia per normali corse che per romantiche crociere notturne con cena e musica. Chi possiede la Travelcard ha diritto a uno sconto del 33% sul costo del biglietto.

Bici

Come muoversi a Londra spendendo poco? C’è chi preferisce affittare una bicicletta anche a Londra e spostarsi così in città, meglio se munito di casco e mascherina antismog. Per noleggiarne una è possibile rivolgersi a diverse compagnie direttamente sul posto. Per non perdersi, è meglio avere a disposizione anche una mappa della città!

Taxi

Il taxi rappresenta l’ultima spiaggia, ma può rivelarsi utile soprattutto di notte, quando la metro si ferma e trovare un autobus è pressoché impossibile. Certamente non è il mezzo più economico per muoversi a Londra. I taxi liberi si riconoscono grazie al segnale luminoso acceso sopra il parabrezza.

Ti potrebbero interessare anche: