Bimbi e viaggi: consigli utili per le famiglie

53
viaggi

Viaggiare con la famiglia

Le vacanze sono il momento più atteso di tutto l’anno. Non appena si torna da un viaggio si pensa già a quello successivo, cercando di identificare la meta più adatta alle proprie esigenze, in particolar modo quando si viaggia in famiglia. Naturalmente, quando si viaggia in tanti, soprattutto con bambini e ragazzini di età differenti, si dovrebbe scegliere una destinazione versatile che non lasci nessuno insoddisfatto.

Spesso ci si affida ad amici e parenti che già hanno intrapreso un viaggio con la propria famiglia, ma non sempre questa risulta essere la scelta più idonea. Per trovare la giusta ispirazione, il consiglio è quello di consultare i blog specializzati, come ad esempio https://www.famigliainfuga.com , nel quale è possibile reperire tutte le informazioni utili riguardo all’organizzazione del viaggio in sè.

Inoltre, è possibile documentarsi attraverso foto, articoli e documentari facilmente reperibili su Internet. Talvolta, però può capitare che le aspettative non vengano soddisfatte: è bene sapere per tempo come organizzare la vacanza in famiglia perfetta.

Come scegliere la meta

É bene, prima di tutto, individuare il periodo ideale per partire: bisogna conciliare le ferie dei genitori ai giorni di vacanza dalla scuola dei figli. Probabilmente il periodo ideale sarà, dunque, a ridosso di qualche festività, il che renderà un po’ più complessa la scelta del giusto mezzo di trasporto con cui partire, sia a causa della limitata disponibilità dei posti che a causa dei costi elevati dei singoli biglietti.

Quale periodo?

Se si parte nel periodo natalizio, il consiglio è quello di non partire in macchina per il pericolo che le condizioni metereologiche avverse possano far saltare i vostri piani. In questo periodo dell’anno, quindi, l’ideale sarebbe partire in aereo e noleggiare un’automobile una volta giunti a destinazione. In estate, invece, partire in macchina per raggiungere una località balneare è sicuramente una scelta saggia, in quanto sarà possibile portare con sè tutto l’occorrente: dal materassino ai braccioli, dai giochi da spiaggia per bambini fino ai gonfiabili; inoltre, si potrà caricare la macchina con tutto l’occorrente per una vacanza perfetta. Indubbiamente, le date in cui è possibile effettuare il viaggio sono il punto di partenza per l’organizzazione della vacanza.

Vacanza a a misura di famiglia

Una volta scelto il periodo giusto, si può decidere quale destinazione raggiungere, valutando attentamente tutti i servizi per famiglie di cui si potrà usufruire: l’ideale sarebbe una destinazione nella quale l’intrattenimento sia segmentato, così da avere i bambini impegnati in qualche attività ricreativa, i ragazzi un po’ più grandi partecipi in qualche gioco di squadra e gli adulti finalmente liberi dalla solita routine: realizzate un elenco con tutte le mete che vi sembrano più idonee a soddisfare le vostre aspettative e quelle dei vostri figli.

Ad ogni meta, ora, abbinate il mezzo di trasporto che vi sembra più indicato al fine del suo raggiungimento ed eliminate quelle che vi sembrano fuori budget. Indiscutibilmente partire in famiglia comporta dei costi più elevati, ma se si organizza il viaggio meticolosamente, il risultato sarà sorprendente.

Con quale mezzo?

Le alternative offerte dal mercato turistico sono molteplici, però al contempo non tutte risultano consone.

In aereo

Spesso le compagnie aeree, oltre al prezzo del biglietto, aggiungono dei costi per il trasporto dei bagagli; considerando una famiglia composta da due adulti, un bambino e un ragazzo, il costo dei singoli bagagli aggiunti al costo dei singoli biglietti di viaggio, comporterebbero un aumento della spesa, relativa al solo trasporto, per certi versi insostenibile. Inoltre, non sempre i bambini viaggiano volentieri in aereo ed il rischio che passino tutto il viaggio a piangere per il fastidio alle orecchie o per paura dell’altezza non è affatto da sottovalutare, soprattutto se non si vuole iniziare la vacanza sin da subito con il piede sbagliato.

In treno

Un mezzo comodo per spostarsi in tutta Italia, tranne nelle Isole, è indubbiamente il treno: corse frequenti, possibilità di scegliere l’orario più comodo, scelta della tipologia di posto a sedere e numero di bagagli illimitato, lo rendono un buon compromesso per chi viaggia in famiglia. I bambini, inoltre, sul treno possono muoversi e ammirare il panorama durante tutto il tragitto.

L’autobus

Un’altra alternativa è quella di viaggiare in autobus. Un po’ come per il treno, spesso le compagnie di autobus non impongono un limite massimo di bagagli da poter trasportare, ma qualora dovessero imporlo, sarebbe sicuramente un limite ragionevole. In questo caso, però, il viaggio in famiglia, soprattutto con bambini piccoli, sarà più faticoso: difficilmente ai bambini piace star fermi per tante ore, senza avere la possibilità di alzarsi per fare una passeggiata. Inoltre, se la destinazione da raggiungere è molto lontana, si rischia di sprecare un giorno intero in viaggio per poi giungere a destinazione già stremati, ancor prima di aver iniziato la vacanza.

In auto

Infine, il mezzo di trasporto per eccellenza per i viaggi in famiglia è indubbiamente l’automobile: consente di trasportare tutto ciò che occorre, le soste si possono effettuare dove e quando si vuole, viaggiare in auto in famiglia spesso comporta dei costi molto inferiori ed, inoltre, raggiunta la meta si ha a disposizione un mezzo di trasporto comodo per spostarsi nelle zone limitrofe.

La giusta scelta finale:

Non vi resta che individuare la giusta meta, scegliere il modo con cui raggiungerla in base alle vostre esigenze, che potranno essere di natura economica o di natura “pratica” e godervi la vostra vacanza in famiglia.